queenfriends

un giardino dove fare una chiacchierata tra amici
Oggi è il 29/01/2020, 0:27

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: miti e storie
MessaggioInviato: 26/06/2011, 20:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/04/2011, 10:01
Messaggi: 1424
Località: napoli
ANEMONE

Immagine

Nel linguaggio dei fiori rappresenta il rimpianto.
Narra la leggenda che Marte per gelosia uccise l'amante di Venere. Lei, disperata, lo fece rivivere sotto forma di un magnifico fiore, l'anemone.

Sono molto numerose le varietà, usate a scopo decorativo. I fiori, pur non avendo profumo, hanno splendidi colori che vanno dal rosso al blu, al viola.
Alcune specie sono utilizzate anche in fitoterapia per ricavarne soprattutto sedativi.

_________________
Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: miti e storie
MessaggioInviato: 26/06/2011, 21:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 05/06/2011, 18:23
Messaggi: 1215
Località: cerveteri roma
Il termine anemone deriva dal greco anemos, che significa vento; proprio per questo l'anemone è comunemente chiamato fiore del vento. Questo appellativo è da riferirsi senza dubbio anche alla brevissima durata che i fiori dell'anemone hanno e, nello stesso tempo, alla grande fragilità che li caratterizza. Il significato attribuito a questo delicatissimo fiore è dunque quello della malattia e dell'abbandono, ma anche quello di speranza e di attesa, espressa dalla singolare bellezza del fiore. La tradizione cristiana narra che anemoni color rosso scarlatto nacquero dalla gocce di sangue cadute ai piedi della croce del Salvatore. Importanti sono anche le proprietà medicamentose che vengono attribuite al fiore dell'anemone, specialmente contro i problemi legati ai rapporti sessuali.

_________________
Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: miti e storie
MessaggioInviato: 27/06/2011, 17:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/04/2011, 10:01
Messaggi: 1424
Località: napoli
Immagine

CHODI DI GAROFANO
Nel linguaggio dei fiori sono considerati il simbolo vegetale dei chiodi della crocifissione.

I Mandarini che amministravano le province dell'Impero cinese durante l'epoca Ming usavano tenere in bocca i chiodi di garofano per profumare l'alito, sia prima di rivolgere la parola all'Imperatore che prima di recarsi ad un incontro amoroso.

Ha un potente aroma, infatti uno solo basta per profumare una pentola di brodo o aromatizzare dolci e il vino caldo.

_________________
Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: miti e storie
MessaggioInviato: 28/06/2011, 18:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/04/2011, 10:01
Messaggi: 1424
Località: napoli
Immagine

Nel linguaggio dei fiori ha molti significati diversi, anche a seconda dei paesi. Rappresenta comunque il simbolo della dignità, della virtù e della nobiltà.

È presente in tutta Europa da diversi secoli ed è uno dei fiori più ricchi di storia. Ad esempio in Francia Napoleone lo scelse per decorare i nastri della Legion d'Onore, mentre i nobili francesi che salivano alla ghigliottina lo portavano all'occhiello.

A seconda del colore può assumere significati diversi.

GAROFANO BIANCO
Nel linguaggio dei fiori è una proclamazione di fedeltà eterna.

GAROFANO GIALLO
Nel linguaggio dei fiori simboleggia l'indecisione e l'incertezza dei propri sentimenti in una scelta particolarmente impegnativa.

GAROFANO ROSA
Nel linguaggio dei fiori è il messaggero di pensieri teneri ed affettuosi.

GAROFANO ROSSO
Nel linguaggio dei fiori esprime un amore ardente e passionale.
Il rosso è anche il colore che simboleggia la passione e che ricorda l'inferno.
La leggenda narra che il garofano rosso sia nato dalle lacrime della Madonna.
Mentre invece il garofano rosso in Giappone viene usato per indicare il lutto.

GAROFANI SCREZIATI OPPURE DI COLORE ASSORTITI
Nel linguaggio dei fiori è un messaggio gentile, in modo particolare se sono raggruppati in un bel mazzo e dunque graditi alla vista.

_________________
Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: miti e storie
MessaggioInviato: 29/06/2011, 20:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/04/2011, 10:01
Messaggi: 1424
Località: napoli
Immagine

Lavanda

La Lavanda è entrata a far parte della tradizione popolare grazie al suo delicato, fresco e persistente profumo. Da sempre è, infatti, utilizzata per profumare
la biancheria; una volta essiccati i suoi fiori vengono perlopiù raccolti in sacchettini e quindi riposti nei cassetti e negli armadi. Con l'essenza del fiore, inoltre, si ricavano delicati saponi, acqua di Colonia e altri prodotti per l'igiene personale. Tra le principali proprietà della Lavanda ricordiamo la capacità di tenere lontane le tarme; per questo vengono realizzati detergenti a base di Lavanda che, oltre a rilasciare negli ambienti un delicato profumo, svolgono anche un'importante azione antisettica. Tuttavia, è a causa della presenza di un gran numero di api e calabroni in prossimità della pianta durante la fioritura e della conseguente cautela con la quale è meglio avvicinarsi alla pianta per coglierne delle ciocche che deriva il significato della Lavanda nel linguaggio dei fiori e cioè diffidenza.

_________________
Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: miti e storie
MessaggioInviato: 29/06/2011, 20:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 05/06/2011, 18:23
Messaggi: 1215
Località: cerveteri roma
zagare ha scritto:
Immagine

Nel linguaggio dei fiori ha molti significati diversi, anche a seconda dei paesi. Rappresenta comunque il simbolo della dignità, della virtù e della nobiltà.

È presente in tutta Europa da diversi secoli ed è uno dei fiori più ricchi di storia. Ad esempio in Francia Napoleone lo scelse per decorare i nastri della Legion d'Onore, mentre i nobili francesi che salivano alla ghigliottina lo portavano all'occhiello.

A seconda del colore può assumere significati diversi.

GAROFANO BIANCO
Nel linguaggio dei fiori è una proclamazione di fedeltà eterna.

GAROFANO GIALLO
Nel linguaggio dei fiori simboleggia l'indecisione e l'incertezza dei propri sentimenti in una scelta particolarmente impegnativa.

GAROFANO ROSA
Nel linguaggio dei fiori è il messaggero di pensieri teneri ed affettuosi.

GAROFANO ROSSO
Nel linguaggio dei fiori esprime un amore ardente e passionale.
Il rosso è anche il colore che simboleggia la passione e che ricorda l'inferno.
La leggenda narra che il garofano rosso sia nato dalle lacrime della Madonna.
Mentre invece il garofano rosso in Giappone viene usato per indicare il lutto.

GAROFANI SCREZIATI OPPURE DI COLORE ASSORTITI
Nel linguaggio dei fiori è un messaggio gentile, in modo particolare se sono raggruppati in un bel mazzo e dunque graditi alla vista.

Immagine

_________________
Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: miti e storie
MessaggioInviato: 01/07/2011, 20:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/04/2011, 10:01
Messaggi: 1424
Località: napoli
Immagine
- Gerbera
Nel linguaggio dei fiori se è gialla simboleggia il lusso, se è arancione la gioia e l'allegraia per un successo raggiunto, se è rosa indica grande ammirazione, se è di colore rosso scuro indica la costanza, infine se è viola indica una grande timidezza.
La gerbera è conosciuta anche come margherita di Transvaal perché è originaria del Sud Africa e somiglia ad una grossa margherita per i grandi capolini per lo più semplici ma anche semi-doppi. E’ una delle perenni più interessanti sia come aiuola che come fiore reciso, perché fiorisce a lungo durante la buona stagione ma anche perché i fiori dai colori smaglianti sono sorretti da lunghi peduncoli e durano a lungo anche se recisi.

_________________
Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: miti e storie
MessaggioInviato: 02/07/2011, 8:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/10/2010, 6:36
Messaggi: 927
Località: Parma
BIANCOSPINO Immagine
Crataegus spp.

Famiglia Rosaceae

Il Biancospino ha assunto diversi significati nel corso dei secoli.

Gli antichi greci lo utilizzavano per adornare gli altari durante le cerimonie nuziali, considerato di buon auspicio.

Nell'antica Roma (i romani lo chiamavano "alba spina" = "spina bianca") il Biancospino era dedicato sia alla dea Flora che regnava sulla primavera che alla dea Maia che era la dea del mese di maggio e imponeva la castità. Per questo motivo non venivano celebrate le nozze durante quel mese e se proprio era necessario farle, si accendevano cinque torce di Biancospino in onore della dea, per placare la sua ira.

Nel Medioevo si metteva un albero di Biancospino nella piazza del paese nel mese di maggio e lo si decorava e si danzava intorno per dare prosperità al paese.

Gli antichi Celti il mese che andava da metà maggio e metà giugno lo dedicavano al biancospino.

Esiste anche una leggenda inglese ispirata a Gesù Cristo e a Giuseppe d'Arimatea. Si racconta che Giuseppe d'Arimatea, dopo aver raccolto il sangue di Cristo e sepolto il suo corpo era partito per la Britannia. Una volta sbarcato nell'isola aveva piantato il suo bastone e miracolosamente era nata una pianta di Biancospino. Giuseppe d'Arimatea accanto ad esso costruì una chiesa, la prima chiesa d'Inghilterra. Da quel momento ogni anno alla vigilia di Natale il Biancospino fioriva ed un suo ramo veniva portato al re ed alla regina d'Inghilterra. Si diceva che i fiori bianchi dell'albero rappresentavano l'Immacola Concezione, gli stami rossi le gocce del sangue di Cristo ed i rami spinosi, la corona di spine posta sul capo di Cristo.

Il biancospino contiene olio essenziale ricco di tannini e vitamine, glucidi, vitamina C, acido ossalico, pigmenti, ammine, derivati terpenici, istamina.

Le sue proprietà sono: antidiarroico, astringente, diuretico, tonico, febbrifugo, ipotensivo, sedativo, antispasmodico.

Il Biancospino si utilizza come infuso e tintura nei casi di ipertensione, nervosismo e per conciliare il sonno.

Anche il bagno rilassante con fiori di bincospino ha un effetto sedativo.

In cucina non sono molto utilizzati in quanto si dovrebbero utilizzare i frutti che non sono particolarmente saporiti.

Il Biancospino è molto attivo nei confronti dell'apparato circolatorio per cui è bene prenderlo sotto controllo medico.



_________________
Lascia che la vita che ti gira intorno,
ti attraversi l'anima......
Saggezza Indiana


Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: miti e storie
MessaggioInviato: 06/07/2011, 10:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/04/2011, 10:01
Messaggi: 1424
Località: napoli
Immagine

Nel linguaggio dei fiori è il simbolo di ricchezza, sia materiale che spirituale, di benessere e felicità.
Il suo colore richiama i raggi del sole ed è considerato anche un afrodisiaco. Nella mitologia greca Ermes, consigliere degli innamorati lo usava per risvegliare desiderio e energia sessuale.

Durante il Medioevo veniva largamente impiegato nelle cucine dei nobili poiché era ostentazione di ricchezza, visto che era, ed è tutt'ora, molto costoso.
Con l'aggiunta della preziosa spezia volevano rendere le loro tavole più raffinate e far diventare i cibi più importanti per impressionare i loro ospiti.

Ancora oggi si usa regalare lo zafferano in Oriente, quale augurio di lunga vita e prosperità.

_________________
Immagine


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
cron
Powered by phpBB. Servizio offerto da MondoWeb.net